lunedì 21 febbraio 2011

L'Italia verso l'Unità. Letterati eroi patrioti - prima giornata

Per la gioia della professoressa che non era presente quel giorno, ho trovato il video dell'intera conferenza del 9 febbraio alla sapienza! A un certo punto ci vediamo pure noi che passiamo davanti la telecamera, però non ricordo quando.

http://www.radioradicale.it/scheda/320954



Articolo di giornale ecco l'articolo di giornale che ho preparato, però non mi è venuto molto lungo. Spero che vada comunque bene, non ho scritto tanto sul particolare, anche perché per la prima parte di conferenza siamo arrivati a metà e abbiamo ascoltato un dibattito già iniziato, invece per la seconda parte siamo andati via prima e non abbiamo potuto apprendere tutto.

Letterati, eroi patrioti

L’Unità d’Italia è un processo nato già a fine Settecento?


Roma, Università La Sapienza. 9 Febbraio 2011. Ore 9.30, la prima giornata del convegno “L’Italia verso l’Unità” si apre con la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e fino alle 11.30 l'accesso non è consentito ad esterni dell'Università.

Tutto inizia con l'Inno Nazionale interpretato dalla Junior Orchestra di Santa Cecilia. A questo punto inizia un dibattito sugli autori del Settecento che hanno lasciato uno stampo importante per la nostra nazione, per poter condividere le varie riflessioni soprattutto con gli studenti. Hanno modo di intervenire i docenti di letteratura italiana, sia facenti parte, che esterni a La Sapienza, dando il loro parere, portando relazioni ed elogiando, chi più, chi meno, i grandi della letteratura italiana.

Fino le 13.00 ha luogo un dibattito generale, ma nella seconda parte, iniziata alle 14.30, e aperta con alcune sinfonie del grande compositore Giuseppe Verdi, si va più sullo specifico, si apre la sessione "I protagonisti del Risorgimento", discutendo in merito a Foscolo e Manzoni. Essi, con il loro esempio e i loro scritti, hanno ampliato l'idea di patria e sono serviti per capire il Risorgimento dell'Italia. Hanno compiuto dei sacrifici politici con passione e amore, anche se l'idea dell'Italia è stata tutt'altro che mitica dopo la Rivoluzione francese.

La giornata si conclude alle ore 17.41 e tutti hanno dato il proprio parere leggendo la propria relazione, ma una cosa è certa, questi autori hanno dato tanto per il nostro Paese, sia in ambito culturale che politico e hanno dato il loro contributo all'Unità d'Italia, facendo sì che crescesse una nazione sempre migliore.


Nessun commento:

Posta un commento